Cani negli scenari di guerra. Storie americane: Sallie, l’eroina di Gettysburg.

Cani negli scenari di guerra. Storie americane: Sallie, l’eroina di Gettysburg.

L’utilizzo di cani ed altri animali nei teatri di guerra è una storia antica quanto quella dell’uomo.Ancora oggi i cani vengono impiegati con funzioni di supporto, logistiche e per veri e propri incarichi specializzati (individuazione di esplosivi, attività di sminamento etc).

La tradizione militare americana ricorda diversi eroi a quattro zampe che si sono distinti per coraggio, abnegazione e sprezzo del pericolo.

Abbiamo deciso di ricordarne anche noi alcuni attraverso le loro storie commoventi ed indimenticabili.

Sallie, l’eroina di Gettysburg.

Sallie, uno Staffordshire Terrier, era la mascotte dell’undicesima  fanteria volontaria della Pennsylvania. Lo scenario è quello della Guerra Civile americana ovvero la guerra tra nordisti e sudisti (o ribelli come si definivano loro)  che si è combattuta tra il 1861 ed il 1865.

Sallie  partecipò a svariate  battaglie della Guerra Civile militando tra le file dei nordisti, inclusa la famosa battaglia di Gettysburg. Proprio durante questa battaglia, scomparve misteriosamente. Venne ritrovata dai superstiti della sua compagnia solo tre giorni dopo mentre  stava facendo la guardia ad alcuni soldati feriti sul campo di battaglia. Sebbene Sallie sia stata tragicamente uccisa nella battaglia di Hatcher's Run, non venne mai dimenticata. Per onorare la sua dedizione ed il suo coraggio, i soldati del suo reggimento le hanno dedicato una statua proprio a  Gettysburg.

 

Back to blog

Leave a comment