torte per cani e per umani

Torta per cani e per umani. Esistono davvero?

Le vostre torte sono solo per cani o anche per umani? 

Come pasticceria per cani questa è una delle domande che ci sentiamo rivolgere più spesso.

Per rispondere è necessario fare un paio di premesse. Per prima cosa dobbiamo chiarire bene che le torte per cani in commercio e quelle fatte in casa non sono da considerarsi la stessa cosa da un punto di vista legale. E fin qui direi che ci siamo.

La seconda  (un po’ meno intuitiva della prima) è che anche laddove due prodotti in commercio (uno per umani e uno per cani) fossero identici per ingredienti e composizione, sarebbero sempre da considerarsi come due cose diverse per legge.

In buona sostanza i prodotti alimentari per animali in commercio devono essere prodotti da un mangimificio mentre i prodotti per umani devono essere prodotti da aziende, ristoranti etc autorizzati alla manipolazione e somministrazione di prodotti per umani. Attenzione ho detto “devono” e non “possono” nel senso che, per legge, chi fa una cosa non può fare l’altra infatti si tratta di licenze diverse autorizzate la enti diversi. Quindi non basta confezionare un prodotto x in maniera diversa per venderlo nell'altro canale ma deve necessariamente essere prodotto in uno stabilimento diverso con licenza specifica.

Quindi la risposta alla domanda che da il titolo a questo post è che, per definizione, non esistono in commercio  torte per cani che siano vendibili come torte per umani e viceversa e per tanto non esistono torte per cani (o umani) che possano essere vendute come torte condivisibili. 

Detto questo vi posso assicurare che la stragrande maggioranza dei prodotti di pasticceria per cani in commercio sono fatti con ingredienti human grade che spesso e volentieri sono tra i più cari e ricercati sul mercato.

Quindi, se vi dovesse capitare di assaggiare per errore un prodotto di pasticceria per cani, non abbiate paura…al massimo lo troverete poco incline al vostro gusto umano. A differenza della pasticceria tradizionale i sapori della pasticceria per cani sono spesso meno complessi, senza fronzoli e più “dritti al sodo”.

Il viceversa, ovvero dare da mangiare prodotti di pasticceria per umani al vostro cane, può non essere sempre una buona idea. Questo non tanto per una questione di calorie quanto piuttosto per il fatto che molti prodotti per umani contengono ingredienti potenzialmente nocivi per il vostro cane come per esempio uvetta e cioccolato (la famigerata teobromina). Per quanto riguarda questo argomento vi consiglio sempre di fare una chiacchierata con vostro veterinario quando avete occasione per chiarirvi un po’ le idee. Se andate online ne uscirete con l’impressione che in vostro cane non possa mangiare praticamente nulla. Meglio parlare con un esperto e suddividere una volta per tutte quello che il vostro cane può assimilare (anche inavvertitamente) in perlomeno 3 categorie che meritano la vostra attenzione :

  1. Tossico ovvero che necessita immediato intervento anche se assunto in piccole dosi (per esempio se il vostro cane mangia del veleno per topi c’è poco da filosofeggiare)
  2. Sconsigliabile e potenzialmente tossico se assunto in grandi dosi 
  3. Falso mito ovvero qualcosa su cui non basare una dieta quotidiana ma non per questo tossico come quello che troviamo al punto 1. 

 

Tanto per fare 3 esempi nella dieta umana nel punto 1 potremmo trovare l’ammoniaca bevuta per errore, nel punto 2 l’alcol e nel punto 3 il grasso animale che tante persone si fanno togliere dal prosciutto  crudo (salvo magari riempirsi il carrello con le peggiori manipolazioni dell’industria alimentare) lasciando noi poveri avventori che veniamo dopo privi della parte migliore. 

Per quanto riguarda la dieta del vostro cane vi lascio alla chiacchierata che spero farete con il vostro veterinario. Ad ogni modo vi do un piccolo esempio…se chiamate nel cuore della notte il pronto soccorso veterinario perché il vostro cane ha mangiato il veleno per topi potete immagini cosa vi diranno. Se tirate giù dal letto il vostro veterinario alle 3 del mattino perché vi è caduta la zuccheriera con il vostro pregiato zucchero di canna non trattato che vi arriva direttamente da Varadero e il vostro cane ha dato due sane leccate cosa pensate che vi dirà il veterinario di cui sopra (sempre alle 3 del mattino)? 

 

Riassumendo le torte che facciamo da Dogg Star sono torte per cani e basta perché così vogliamo noi (ci concentriamo su gusti e tipologie a quattro zampe) e perché la legge parla chiaro. Quindi quando vedete un prodotto (torta o biscotto che sia) che viene reclamizzato come “condivisibile” sappiate che, nella migliore delle ipotesi, si tratta di una comunicazione ambigua del tipo “è talmente buono che potresti mangiarlo pure tu umano…se la legge lo permettesse” mentre nella peggiore delle ipotesi si tratta di qualcuno che non ha ben chiari i confini della norma.

 

Tutto questo ovviamente se parliamo di prodotti in commercio ma come dicevo all’inizio esiste una macro distinzione che vede da una parte i prodotti fatti in casa e dall’altra quelli artigianali/industriali. 

Quello che cucinate a casa lo controllate voi e potete fare un po’ come vi pare. Quindi se decidete di preparare una torta per il vostro cane ed avete la cura di evitare gli ingredienti potenzialmente nocivi (cioccolato  e uvetta in primis ma non solo) credo proprio che nessuno vi possa impedire di mangiarne un pezzo o per lo meno di assaggiarlo se volete. 

A proposito per chi volesse abbiamo un’intera sezione del nostro sito dedicata alle ricette casalinghe che potete trovare qui.

 

Per tutte le altre occasioni a quattro zampe, ricorrenze, feste di compleanno ma non solo…beh sappiate che si siamo noi.

 

Il blog Dogg Star è gestito da Jacopo del team Dogg Star.  Se volete contattarci potete scriverci a info@doggstar.it 

Retour au blog

Laisser un commentaire